News

News

In commercio troviamo una vasta gamma di antifurti meccanici, da quelli a forma di mazza di baseball applicati sul volante, a quelli con ‘le palle’ che si applicano tra il volante e i pedali. In realtà non possiamo definirli dei “veri e propri” sistemi d’antifurto. Rappresentano, per lo più, dei deterrenti, in quanto facilmente disinnescabili dai ladri professionisti in pochi minuti o addirittura secondi.

Il bloccasterzo rappresenta, invece, un sistema d’antifurto sicuro e innovativo, che sta riscontrando un notevole successo in tutta Italia. Alcune case automobilistiche, data la sua efficienza, permettono già l’installazione di serie. Non solo, sono previste anche delle convenzioni assicurative con alcune compagnie, in merito alle assicurazioni furto, incendio e rapina; con l’installazione di questo sistema di antifurto, si potranno usufruire di notevoli sconti sulle polizze. Il prodotto fornito e garantito 10 anni e gode delle migliori certificazioni in tema di sicurezza stradale e conformità del Sistema di Gestione per la Qualità.

Come funziona il bloccasterzo?

Come abbiamo detto, si tratta di un antifurto meccanico, ovvero costituito da un congegno meccanico che una volta attivato, impedisce il movimento dello sterzo di guida. Si attiva attraverso una serratura di elevata sicurezza, utilizzando una delle chiavi che ci vengono fornite in dotazione. Opzionalmente si può installare anche un avvisatore acustico luminoso.
In sostanza l’installatore opererà sul piantone di sterzo, un organo meccanico molto importante, per questo è opportuno rivolgersi ad officine autorizzate ed eseguire l’installazione nella massima trasparenza, con rilascio di fattura e timbro sulla garanzia.

Come si attiva l’antifurto?
Per inserire il bloccasterzo spegniamo la nostra autovettura con il volante in posizione da lasciare le ruote dritte. La chiave resta sempre inserita, non è possibile sfilarla se prima non inseriamo l’antifurto. Per inserirlo giriamo la chiave in senso antiorario, quindi verso destra, successivamente spingiamo il lucchetto verso l’alto e sempre tenendo premuto rotiamo leggermente in senso orario per metà giro, estraendo la chiave. Può sembrare complicato, ma è solo una questione di praticità, oltretutto non è cosi facile per evitare che l’antifurto s’inserisca da solo mentre stiamo viaggiando, sarebbe pericolosissimo. Ecco perché si vengono a creare un insieme di condizioni affinché l’antifurto possa inserirsi (ruote dritte, blocca sterzo inserito, 3 movimenti manuali).

Come disattivo l’antifurto?
Per disinserire l’antifurto, inseriamo la nostra chiave tradizionale dell’autovettura e liberiamo il blocca sterzo di serie. Ora inseriamo la chiave dell’antifurto nell’apposito lucchetto, ruotiamo sempre in senso antiorario, quindi verso destra e tiriamo il lucchetto verso il basso, ora possiamo lasciare la chiave che resterà inserito fino al prossimo inserimento. Quindi con il dispositivo disinserito, la chiave non viene via, è bene saperlo.

La Ditta Autoflegrea è venditore autorizzato bloccasterzo USAI : leader da 40 anni nel settore della sicurezza, dal 2003 protegge anche la tua auto. Bloccasterzo Usai infatti è un bloccasterzo ausiliario corazzato con serratura a Cilindro Europeo e chiavi protette da duplicazioni abusive.
Ben 10 volte più resistente del bloccasterzo si serie, ma con la stessa semplicità di utilizzo grazie all'innesto automatico che permette l'inserimento dell'antifurto in qualsiasi posizione del volante (BREVETTO NR. 0001354926).
Dotato di sistema anti-avviamento, come da Direttiva Europea 95/96/CE del 08/11/1995, che inibisce la partenza del veicolo ad antifurto inserito. Chiedi un preventivo!

I nostri Servizi

Prenotazione Revisione

Officina meccanica

Soccorso Stradale

Noleggio auto

Usato garantito

I Nostri Partner

Image
Image
Image
Image